Author Archives: Porto Recanati a Cuore

Come votare correttamente

1 Giu , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Le modalità di votazione per le elezioni comunali, spesso risultano poco intuitive e difficili da ricordare.
Cerchiamo di rendere più facile il compito dell’elettore del nostro comune con queste 5 semplici regole:

1) Si vota con una sola scheda per eleggere sia il Sindaco che i Consiglieri Comunali.

2) Ciascun candidato alla carica di Sindaco sarà affiancato dalla lista elettorale che lo appoggia, composta dai candidati alla carica di Consigliere.

3) Sulla scheda è già stampato il nome del candidato Sindaco, con accanto a ciascun candidato il contrassegno della lista che lo appoggia.

4) Il voto per il Sindaco e quello per il Consiglio sono uniti: votare per un candidato Sindaco significa dare una preferenza alla lista che lo appoggia.

5) Viene eletto Sindaco, il candidato che ottiene il maggior numero di voti. In caso di parità di voti tra due candidati si tornerà a votare (ballottaggio) per questi ultimi la seconda domenica successiva. Anche in questo caso risulterà eletto chi dei due avrà ottenuto più voti. In caso di ulteriore parità viene dichiarato eletto il più anziano.

Le regole sopra descritte sono relative ai comuni inferiori ai 15.000 abitanti.

fac-simile-low

Porto Recanati a cuore risponde all’Ing Mozzicafreddo

28 Mag , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Abbiamo letto in questi giorni, l’intervista fatta al candidato sindaco Ing. Mozzicafreddo sul Blogo L’Argano.

Ci sentiamo innanzitutto onorati che il medesimo ci abbia riservato un pensiero particolare proprio all’inizio del suo intervento, maturato forse dopo aver visto la grande partecipazione di cittadini alla presentazione della nostra lista ed aver metabolizzato forse che Porto Recanati a Cuore è qualcosa di più di un ristretto gruppo di persone.
Il candidato sindaco, esordisce dicendo che i portorecanatesi (suoi concittadini e potenziali elettori) hanno una mentalità che tende a rendere le cose facili in difficili e che prevalgono sempre le differenti ideologie. E’ ovvio che noi non la pensiamo come lui.
Riteniamo infatti che proprio nella differenza di idee e nel confronto si trovino i valori più alti della democrazia, valori che non necessariamente debbano trovare legittimità solo se concepiti all’ombra di un partito.
Ricordiamo altresì all’ingegnere Mozzicafreddo, che poco tempo fa, una sua candidata di spicco, la dottoressa Ubaldi, in un intervista al Resto del Carlino, dichiarava coerente la scelta di Porto Recanati a Cuore e fatta in tempi non sospetti. Non sappiamo se a tradirlo sia la memoria o la mancanza di dialogo all’interno della sua lista.

In merito al fatto di mettere in moto la macchina è un concetto tanto povero quanto astratto.
Le singole competenze delle persone, le esperienze professionali acquisite, le capacità intellettuali e le doti morali, sono di per se garanzia indiscutibile.
Il principio che solo chi ha governato ha il diritto di candidarsi perché legittimato dall’esperienza, è assolutamente privo di fondamento e contrario ai principi della democrazia, risulterebbe pertanto inutile presentare e votare 100 candidati.
Basterebbe infatti nominare un comitato di saggi illuminati e sperare che vivano il più a lungo possibile.
Oggi la politica in Italia, “il palazzo” per intenderci, non rappresenta affatto parti intere del paese.
Ci chiediamo come mai ad un attento osservatore politico come lei, sia sfuggita la grande voglia di rinnovamento che è facilmente percepibile nella comunità portorecanatese.
Noi ci ispiriamo a chi propone un nuovo percorso in cui i cittadini riescano ad appropriarsi, attraverso processi democratici diversi, del potere di contare e di decidere.
Un gruppo sempre più grande di cittadini qualificati, informati e attivi.

Nell’ultima parte del capitolo a noi dedicato, il candidato sindaco di IAG cade in una trance mistico-partitica, e dichiara che la presenza di un simbolo, in questo caso il suo, è indispensabile nei contatti con la regione per avere risultati tangibili.
Occorre infatti avere referenze che , citiamo testualmente, “ mi facilitano la cosa “.
Ora, pregiatissimo Ing. Mozzicafreddo, lei ci sta forse dicendo che un sindaco democraticamente eletto, massimo rappresentante istituzionale di una Città, non appartenente a simboli politici, se va in regione ha meno attenzione di quanto possa averne lei grazie ad amici compiacenti che gli facilitano le cose?
E cosa accadrebbe se il suo partito non fosse più nella maggioranza del consiglio regionale con il PD?
Anche lei nonostante il suo “simbolo” vagherebbe tra gli uffici regionali in cerca di qualcuno che le fornisca l’aiutino che le faciliti la cosa?
Bene, lasciamo a chi legge le considerazioni di quanto scritto.
Ma le confermiamo che se queste sono le sue posizioni, siamo ben lieti di non vivere all’ombra di un partito e che siamo ancora di più persuasi che le nostre scelte sono oggi più che mai valide.

Porto Recanati a Cuore.

Porto Recanati a Cuore risponde ad UPP

27 Mag , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Facendo riferimento al comunicato di UPP del 23.05.2016, si reputa doveroso precisare:

1) In merito al Bando Pubblica Illuminazione:

-Per far comprendere ai cittadini (e magari anche ad UPP) l’effettivo vantaggio tecnico-economico (rapporto qualità/prezzo) conseguito dall’Amministrazione Comunale di Porto Recanati in virtù del “Contratto d’Appalto Gestione Integrata e Globale del Servizio di Illuminazione Pubblica” affidato mediante gara d’appalto ad evidenza pubblica europea basti pensare che il bando pubblicato dal Comune garantisce ai cittadini le seguenti prestazioni all’interno del canone offerto:

-Fornitura di energia elettrica
-Manutenzione ordinaria preventiva e programmata
-Pronto intervento 24/24h per 365 gg/anno
-Telegestione e telecontrollo impianti
-Riqualificazione tecnologica mirata al risparmio energetico
-Adeguamento normativo di tutti gli impianti comunali
-Rifacimento totale degli impianti principali al servizio del Corso e del Lungomare
-Esternalizzazione delle responsabilità giuridiche circa il non corretto funzionamento degli impianti
-Riqualificazione illuminotecnica artistica degli edifici/monumenti

La base d’asta dell’appalto è stata di €347.260,00 a fronte di un costo medio (considerato il triennio precedente 2007-2009 per il Comune di €370.847,19

-La base d’asta è stata già inferiore ai costi storici per circa il 6,5% pur non contemplando i lavori di straordinaria amministrazione.
-La gara è stata aggiudicata dalla CPM gestioni termiche in virtù di una migliore offerta a livello tecnico ed economico: lo sconto è stato del 12%
-I lavori offerti sono stati pari a circa 1,1 milioni di euro mirati alla Riqualificazione Tecnologica finalizzata all’efficienza energetica – variatori di flusso – utenze Led – nuovi impianti
in zone sprovviste – oltre ovviamente installazione di Videosorveglianza e Filodiffusione su corso e lungomare tutti a titolo non oneroso per l’Amministrazione.
-Sono stati offerti, inoltre, 1,5 milioni di euro per lavori di adeguamento normativo che hanno riguardato la sostituzione di nr.1.100 corpi illuminanti stradali e di arredo urbano, la revisione di circa nr.700 ulteriori armature, la sostituzione di nr.300 nuovi sostegni e la messa a norma di tutti i quadri elettrici.
-L’aggiudicatario del bando ha offerto tutta una serie di opere migliorative come:
Illuminazione dell’area verde del quartiere Europa
Riqualificazione di Piazzetta Carradori
Riqualificazione area Porto Giulio
Riqualificazione Piazzetta antistante sede comunale
Riqualificazione estetica Castello Svevo
Riqualificazione facciata sede comunale

Sono stati, quindi, eseguiti lavori per complessivi 2,6 milioni di euro che hanno risolto problematiche legate alla vetustà e alla sicurezza degli impianti di illuminazione Pubblica incrementando il valore patrimoniale del bene di proprietà del Comune di Porto Recanati.
La pubblica Illuminazione di Porto Recanati oggi risulta essere perfettamente in linea sia con le norme UNI-CEI sia con le leggi Regionali sull’efficienza energetica ed inquinamento luminoso (Legge Regionale 10/2002) e non presenta problemi relativi alla sicurezza.
Non considerando i vantaggi relativi ai lavori di messa in sicurezza e riqualificazione energetica eseguiti a carico dell’appaltatore (considerando, altresì, l’incremento del costo dell’energia elettrica nel periodo 2009-2015 di oltre il 43%) si sono determinate per il Comune di Porto Recanati economie annue pari ad €131.438,03 (IVA esclusa)

Il Comune di Porto Recanati, pertanto, a seguito del Bando di Pubblica Illuminazione ha risparmiato €131,438,03 annue.
Questi sono fatti documentati, (come quelli evidenziati in sede di presentazione della Lista di Porto Recanati a Cuore) quanto asserito da UPP argomenti elettorali poco documentati.

2) In merito al Ponte della Barchetta: si può semplicemente ricordare che lo stesso non rispettava più le normative previste in tema di sicurezza.

Questo aspetto era stato segnalato sia dalla Regione che dalla Provincia che ha imposto la sistemazione del ponte che presentava problematiche a livello strutturale.
Si è, così, deciso di chiuderlo al transito e ne è subito derivato grave disagio per gli abitanti della zona (Montarice e S. Maria in Potenza)
La soluzione adottata è stata quella di intervenire il più velocemente possibile al fine di risolvere la problematica strutturale e ripristinare quanto prima la fruibilità del ponte e la viabilità di quella zona (Ponte della Barchetta è interessato anche da transito ciclo-pedonale)
Predisporre un nuovo ponte non sarebbe costato poco più dei 90.000,00 utilizzati per sistemarlo ma da conteggi in possesso dell’ufficio tecnico sarebbero stati necessari circa 500.000,00 euro.
Non ricordo se all’epoca del fatto UPP abbia presentato un progetto migliore o diverso.
Per l’amministrazione e per l’ufficio l’importante era ripristinare la funzionalità del ponte e la regolare viabilità della zona in tempi assolutamente brevi.
Gli stessi abitanti della zona hanno sollecitato un tale intervento -se non ricordo male- presentandosi addirittura ad un consiglio comunale.

3) In merito alle Fognature della Zona Peep: non risulta che una parte della zona Peep non sia stata collettata alla rete pubblica fognaria

Per la realizzazione di tale rete, sono stati richiesti pareri preventivi e indicazioni agli organi preposti, nel caso di specie ASTEA
L’Astea, successivamente, da quanto risulta ha preso in carico il sistema fognario della zona Peep; se ne deduce che se fossero state presenti irregolarità non l’avrebbe presa in carico o se tale irregolarità fossero emerse, in un secondo tempo, lo avrebbe quanto meno segnalato; niente di tutto ciò.
Anche per tale punto, quindi, solo chiacchiere vuote di significato; a meno che UPP non fosse a conoscenza di situazioni anomale o irregolari poste in essere da abitanti della zona, quindi da soggetti privati; se così fosse ci auspichiamo che dette situazioni vengano rese note o denunciate alle autorità competenti e non tenute nascoste.

4) In merito al Mercato Cittadino non sappiamo cosa voglia intendere UPP.

Lo spostamento del mercato cittadino era previsto nel programma elettorale della Giunta Ubaldi e, pertanto, l’allora assessore Rovazzani ha verificato la fattibilità dello spostamento del mercato per il corso.
L’intenzione era quella di posizionare i furgoni in modo tale che le bancarelle fossero rivolte verso le vetrine della attività commerciali a posto fisso e creare una situazione commerciale vantaggiosa per entrambe le categorie (commercianti a posto fisso e ambulanti).
Il marciapiede avrebbe dovuto rappresentare il luogo di passaggio comune per l’utente del mercato e delle attività commerciali a posto fisso.
La collocazione del mercato inoltre avrebbe dovuto interessare il tratto da Banca Marche alla rotatoria Hotel Mondial; sarebbe stato in qualsiasi caso garantito il regolare flusso e transito veicolare dell’intera città.
Preso atto che è risultato materialmente impossibile collocare le bancarelle del mercato nella modalità sopra descritta, l’allora assessore al commercio Rovazzani, ha rinunciato a procedere a tale spostamento..

Per concludere:

– Ci si è limitati, in occasione della presentazione della lista, a riportare un post pubblicato dall’Argano stesso in data 20.05.2015 (il giorno successivo alla caduta della giunta Montali) in cui si evidenziava quanto successo nella giornata del 19.05.2015, quando alcuni consiglieri hanno deciso di dimettersi dalla loro carica.

-Semplice narrazione dei fatti. Se poi l’Argano abbia fornito una rappresentazione diversa rispetto a quanto realmente accaduto c’è sempre la possibilità di smentire.

-Noi di Porto Recanati di sicuro quel giorno non eravamo lì.

-Molto più denigratorio appare invece quanto dichiarato in una recente intervista da un esponente di spicco di UPP dove (volutamente ?) è stato dichiarato il falso in merito alla condotta tenuta da Alessandro Rovazzani (allora consigliere di minoranza) nella seduta del Consiglio Comunale del 30.12.2013.

-Sostenendo il falso, durante l’intervista a Radio Erre da Lorenzo Riccetti, è stato asserito che il consigliere Rovazzani ha votato a favore della variante del Burchio mentre i consiglieri di UPP (Pantone esclusa in quanto assente) si sono alzati in segno di protesta ed hanno abbandonato la sala consiliare dopo aver esposto per circa un’ora le loro perplessità sulla variante.

-Vi invitiamo per dovere di cronaca ad andare a riascoltare la registrazione di quella seduta consiliare e vi accorgerete con sommo stupore che Rovazzani è stato il primo ad abbandonare la sala (essendogli stata negata la richiesta di rinviare la discussione sul punto, così consentendo a tutti di poter studiare la questione; la seduta del Consiglio Comunale -per chi non dovesse ricordare- era stata, infatti, fissata il giorno 23.12.2013 per il giorno 30.12.2013)

-Dopo Rovazzani hanno abbandonato la sala consiliare il consigliere Fiaschetti ed i consiglieri presenti di UPP.

– In merito alla “ verginità politica “ cui fa riferimento UPP noi riteniamo che detta verginità la si perda nel momento in cui un cittadino si presenti ad esprimere il proprio voto per la prima volta, effettuando così una scelta; pertanto nessuno di noi rivendica una tale verginità ma non si può, però negare il fatto che nessuno dei nostri candidati risulta essere tesserato per un partito politico (condivisibile o meno, questa è la realtà)

-Tanto per rinfrescare la memoria a qualche aderente di UPP dell’ultima ora il Rovazzani che (secondo quanto si legge nel comunicato di UPP) -basa da sempre la sua politica sul paradigma del “forse, ma, se, probabilmente”- è sempre lo stesso Rovazzani che il candidato sindaco Riccetti nel 2009 aveva contattato e cercato per offrirgli la poltrona di vice sindaco della sua colazione se lo avesse sostenuto, ed è sempre lo stesso Rovazzani con cui UPP (prima di addivenire all’accordo politico con la Montali) voleva creare una lista civica con a candidato sindaco o Lorenzo Riccetti o Alessandro Rovazzani.

-All’epoca, però, Porto Recanati a Cuore (nonostante quanto si voglia far credere) fallito il progetto di una vera lista, ha deciso di non partecipare alla competizione elettorale ed in qualsiasi caso Alessandro Rovazzani aveva già precisato che non si sarebbe presentato (chiedere conferma, in caso di eventuali dubbi, a Michele Bianchi, uno degli esponenti di Porto Recanati a Cuore di quel periodo).
Le situazioni cui UPP fa riferimento nel proprio comunicato (Bando Pubblica Illuminazione-Ponte Barchetta-Fognature Zona Peep) si erano già verificate ma allora non “furono” ritenute né lesive né pregiudizievoli della condotta politica tenuta da Rovazzani in qualità di consigliere di maggioranza prima (2009-2011) e di minoranza poi (2011-2014) come invece oggi “d’improvviso” UPP sostiene.

-Non dimentichi, infine, UPP che chiese “sostegno” allo stesso Rovazzani (e a Fiaschetti) quando il suo capogruppo presentò una mozione di sfiducia all’allora Sindaco Ubaldi, dimenticando però che la mozione necessitava di sette sottoscrittori anziché 5.
E’ ovvio che dopo la presentazione della lista di Porto Recanati a Cuore di domenica scorsa qualcuno abbia preso coscienza dei “ragazzi di PAC”, così come scontato che in sede di campagna elettorale pur di tentare di accaparrare consensi (o perderli, così facendo?) qualcuno si dimentichi dei rapporti intercorsi precedentemente tra le persone; rapporti che noi (forse a torto) ritenevano fondati su correttezza e rispetto della persona.

-Per onestà intellettuale qualcuno di UPP si sarebbe quanto meno dovuto ricordare di quanto accaduto in passato ma ripetiamo, siamo in periodo di campagna elettorale, e per qualcuno in questo periodo tutto è lecito.

State sereni

Porto Recanati a Cuore

Porto Recanati a Cuore ha presentato la sua Lista

25 Mag , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Come si poteva già intuire alla vigilia, è stato un successo sotto tutti i punti di vista.

Il pubblico presente di oltre 200 persone ha risposto in maniera positiva alla presentazione del nostro Candidato Sindaco e della Lista dei Candidati, i quali hanno avuto modo di raccontarsi uno ad uno, emozionando i presenti per la sincerità e la genuinità mostrata mentre spiegavano le motivazioni che li hanno spinti a scegliere di candidarsi per Porto Recanati a Cuore.
Una Lista composta da persone che sono parte integrante del tessuto sociale ed economico di Porto Recanati, un gruppo eterogeneo, generazioni differenti unite dall’obiettivo comune di riportare la nostra Città ad essere il salotto sul mare di cui potevamo vantarci.

IMG-20160522-WA0038

Prima di loro, ha avuto la parola il nostro Candidato Sindaco Alessandro Rovazzani, il quale ha parlato del gruppo e della visione che lo stesso ha sulle azioni da intraprendere per il futuro della nostra Città.
In maniera cristallina ha descritto i punti di forza di Porto Recanati a Cuore, una lista priva di condizionamenti da segreterie di partito, per questo facilitata nei rapporti di collaborazione con i comuni limitrofi, che ha come punto cardine del progetto il benessere del cittadino.

Molto apprezzato dal pubblico è stato l’intervento della Dottoressa Elena Montironi, professionista esperta nel settore dei Fondi Europei, individuata dal nostro gruppo come la figura di riferimento per l’istituzione dell’Ufficio per il reperimento e la gestione dei Fondi Europei, argomento fondamentale nel programma di Porto Recanati a Cuore.

Un programma redatto in maniera estremamente dettagliata grazie ad un lungo ed impegnativo lavoro che ha permesso di andare alla radice delle questioni.
Componente importante per la realizzazione del programma sono state le capacità personali e le competenze professionali dei singoli membri del gruppo.
Durante l’incontro, il programma è stato illustrato da alcuni Candidati della Lista, iniziando dal tema fondamentale della “Sicurezza” raccontato da Daniela Principale ex Agente della Polizia Locale, passando per la “Tutela delle Persone” con Daniele Monachesi, Avvocato di 31 anni.
Una località balneare come Porto Recanati deve poter offrire una capacità ricettiva di rifermento per i turisti e dare maggiori garanzie a chi investe risorse nella nostra Città, per questo la parte del “turismo e commercio” è stata oggetto di profonde analisi presentate da Stefania Stimilli, impiegata di banca.
Così come i processi di ottimizzazione degli “Uffici Amministrativi” illustrati da Marco Settimo, consulente aziendale dalla lunga esperienza.
Chi meglio della nostra Barbara Luconi, Presidente del Consiglio d’Istituto, poteva parlarci della parte di programma “Istruzione e Cultura”? La stessa Barbara ha presentato anche della parte sulle “Attività Sportive”.

pres3

Ci siamo sempre vantati degli elementi più giovani del nostro gruppo, non potevamo quindi dimenticarci di Alessia Attili, studentessa di 20 anni, che ha raccontato i punti del programma dal punto di vista dei ragazzi portorecanatesi, sviluppati per andare incontro alle esigenze di un turismo al passo coi tempi.

A chiudere l’esposizione del programma è stato lo stesso Candidato Sindaco Alessandro Rovazzani, che ha parlato di “Urbanistica e Decoro Urbano” e “Trasporti e Viabilità”, analizzando entrambi i punti in ottica futura.

A scandire questi 90 minuti ci hanno pensato gli applausi scroscianti provenienti dal pubblico, dimostrandosi interessato dall’inizio alla fine della presentazione.

pres2

L’evento si è concluso con un buffet durante il quale i presenti hanno potuto raggiungere personalmente tutti i nostri candidati.
Cogliamo ancora l’occasione per ringraziare il numeroso pubblico intervenuto, che ci ha dato la percezione della bontà del lavoro che stiamo svolgendo, e che è stata la conferma della voglia di cambiamento di chi vive Porto Recanati.

Grazie.

Porto Recanati a Cuore

Presentazione lista candidati e programma elettorale

22 Mag , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Domenica 22 Maggio alle ore 18:00, presso la Palestra Diaz di Porto Recanati, avremo il piacere di presentarvi i nostri 17 candidati ed il programma elettorale.

Tutti i candidati si presenteranno, parlando di loro, delle loro esperienze professionali e il loro obiettivo per il futuro di Porto Recanati.

Nell’occasione, alcuni di loro, illustreranno il programma elettorale punto per punto.
Al termine dell’evento sarà offerto ai presenti un rinfresco per ringraziare la presenza.

Vi aspettiamo!

lista-candidati-porto-recanati

La Lista dei Candidati di Porto Recanati a Cuore

30 Apr , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

lista-raggruppati-sito

L’attesa è terminata….. “Porto Recanati a cuore” oggi presenta ufficialmente la sua lista candidati.
Una lista composta anche da elementi giovani, che vogliamo siano l’elemento trainante di un progetto di rinnovamento del paese.
Per questo motivo si è pensato di inserire in lista una giovanissima, che crescerà con noi durante questa avventura.
Perché il nostro progetto non riguarda solo il presente; guarda verso il futuro.
Persone provenienti da vari settori sociali e lavorativi, che garantiscono una completa visione della realtà Portorecanatese.
Il gruppo è cresciuto nel corso del tempo coinvolgendo sempre più persone unite, oltre che dal reciproco rispetto
e profonda conoscenza, dal desiderio di impegnarsi per il proprio Paese e con l’obiettivo di rilanciare l’immagine di Porto Recanati.
Il “Senso civico” ha sempre rappresentato l’essenza del nostro gruppo che è cresciuto e si è consolidato partendo da questo
“comune sentire” al fine di poter conseguire l’obiettivo di amministrare il nostro paese senza alcun condizionamento esterno ed
avendo come unico fine il bene dei nostri cittadini.
Se chiamati ad amministrare il paese è chiaro che i rapporti con gli enti regionali, diversamente da quanto qualcuno sostiene,
saranno certamente facilitati dalla nostra civicità, poiché non condizionati da alcuna appartenenza politica.

Porto Recanati a Cuore è pronta per questa nuova sfida!

Ecco nel chi sono i nostri candidati:
alessando-fronte2

alessia-fronte

annalisa-fronte

antonio-fronte

barbara-fronte

cesare-fronte

cristina-fronte

daniela-fronte

daniele-fronte

elena-fronte

ighli-fronte

marco-fronte

marino-fronte

roberto-fronte

rodolfo-fronte

stefania-fronte

Canili al Caldo – Continuiamo ad aiutare gli amici a 4 zampe

28 Apr , 2016,
Porto Recanati a Cuore
, ,
No Comments

Continua la nostra iniziativa in aiuto degli animali più sfortunati, a sostegno dei canili di Porto Potenza e Recanati.
Per chi lo desidera, presso la nostra sede in Via Raffaello d’Urbino 7, il Mercoledì dalle ore 19:00 alle 20:00, ritiriamo cibo da consegnare alle strutture.
Vista l’età avanzata degli animali, ci hanno chiesto preferibilmente scatolette di cibo dalla consistenza morbida (es. carne).
Ringraziamo le persone intervenute all’evento Canili al Caldo in Dicembre che ha riscosso molto successo.

PORTO RECANATI A CUORE VERSO LE PROSSIME ELEZIONI COMUNALI

12 Apr , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Dopo l’inaugurazione della sede di Via Raffaello d’Urbino lo scorso sabato, PORTO RECANATI A CUORE inizia la serie d’incontri con i Quartieri cittadini, e lo fa iniziando da quello di Santa Maria in Potenza, posizionato nella parte più meridionale del territorio cittadino.
L’incontro è avvenuto ieri sera al “Lyons Bar” del Bivio Regina.
Una trentina di persone interessate a valutare le proposte del gruppo, discutere problematiche e soprattutto ad essere ascoltate riguardo le criticità del proprio quartiere.

Dopo la presentazione del nostro Candidato Sindaco Avv. Alessandro Rovazzani, che ha CONFERMATO L’INTENZIONE DI MANTENERE UNA POSIZIONE AUTONOMA RISPETTO AGLI SCHIERAMENTI E DI CORRERE DA SOLO ALLE PROSSIME ELEZIONI COMUNALI, sono state affrontate e condivise le varie problematiche che interessano direttamente il quartiere, quali, tra le altre, l’urgenza di fornire la possibilità di un attraversamento sicuro lungo la Statale 16, la mancanza di vigilanza soprattutto durante le ore notturne, le varie richieste mai accolte della costruzione di una rotatoria per la sicurezza dell’area di intersezione tra la S.S. 16 e la Strada Regina.
Altri temi affrontati sono stati quelli relativi alla configurazione del centro abitato, la situazione problematica della zona industriale e quella particolarmente critica della fascia costiera sud.
Questi sono stati i punti salienti dell’incontro; dal dialogo è emersa la necessità di procedere alla risoluzione delle urgenze della comunità che vive il quartiere.
Il gruppo ha esposto le proprie intenzioni programmatiche, ulteriormente ampliate e chiarite proprio grazie ad un dialogo chiaro ed aperto – a conferma che l’ascolto dei cittadini è parte fondamentale del nostro percorso – a dimostrazione dell’interesse che nonostante tutte le difficoltà contingenti esiste ancora da parte degli abitanti del quartiere riguardo le tematiche della propria città.
Il nostro candidato Sindaco ha evidenziato come obiettivo primario della lista Porto Recanati a Cuore sia quello della ripresa dal punto di vista turistico e commerciale della nostra città.
Questo intento sarà raggiungibile solo se il territorio sarà considerato come un tutto unico, e i quartieri, ognuno con le sue peculiarità, potrà partecipare come un biglietto da visita offerto al turista. In particolare, Santa Maria in Potenza, con i suoi monumenti storici e la sua collocazione potrebbe senza dubbio divenire luogo di attrazione culturale.

bivion3

Nel corso dell’incontro si è parlato anche di una progettualità finalizzata a fare di Porto Recanati una località turistica in grado di sostenere afflussi di visitatori per 365 GIORNI L’ANNO, invertendo un po’ la rotta degli ultimi anni, che ha portato il nostro paese ad essere una “spenta cittadina di riposo”.
Una revisione della regolamentazione comunale degli orari e organizzazione delle attività di intrattenimento serali unitamente ad un calendario di EVENTI MUSICALI, TEATRALI, ARTISTICI e SPORTIVI da integrare a quello già esistente (che rappresenta comunque un’ottima base di partenza), rappresenterà un concreto impulso per il settore turistico.
Saranno individuati eventi specifici anche per i più giovani che dovranno sentirsi sempre più parte integrante del paese in cui vivono e non costretti a “migrazioni notturne” verso paesi e città limitrofe.
I nostri giovani devono potersi divertire a casa loro, a Porto Recanati.
Ci piacerebbe, inoltre, riportare a casa coloro che hanno fatto la storia delle “movida” porto recanatese per far si che Porto Recanati torni, in questo settore, ad essere punto di interesse e riferimento a livello nazionale.

La realizzazione di un Parcheggio sotterraneo multipiano nell’area dell’ex campo sportivo Nazario Sauro, collegato direttamente al centro tramite un passaggio sopraelevato (mediante selezione per concorsi di idee) agevolerebbe quello che è un nostro obiettivo: realizzare su Corso Matteotti un vero e proprio salotto all’aperto!

Un’area pedonale che favorisca sia le esistenti attività commerciali sia coloro che decidono di venire a visitare Porto Recanati.
Una zona centrale che diventi a misura d’uomo e sostenibile sotto il punto di vista della viabilità.
Sempre nella zona Nazario Sauro, le strutture degli spogliatoi dell’ex campo sportivo potranno essere riqualificate e divenire la nuova sede della Croce Azzurra, con accorpamento della Guardia Medica.
Progetti che qualcuno, a priori, potrebbe definire “troppo ambiziosi” ma chi, oggi, intende proporsi per amministrare Porto Recanati deve essere motivato proprio dall’ambizione di far tornare il nostro paese a salire sul podio del turismo regionale.
Si potranno valutare sinergie con privati per la realizzazione di alcune opere senza dimenticare che il nostro gruppo – come già indicato in precedenti comunicati – è intenzionato ad istituire un apposito ufficio che possa fornire assistenza informativa e operativa per l’accesso ai Fondi Europei, di istituzione intercomunale.

Il gruppo Porto Recanati a Cuore ringrazia tutti i presenti e il “Lyons Bar” che ci ha ospitati, per la cortesia e disponibilità mostrataci.

PORTO RECANATI A CUORE

Porto Recanati a Cuore inaugura la nuova sede

10 Apr , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Nella giornata di Sabato 9 Aprile, abbiamo inaugurato la nostra sede operativa, in via Raffaello D’Urbino, 7.

Numerosi sono stati i sostenitori che hanno aderito all’evento, conferma che il percorso che stiamo tracciando è quello condiviso dai Cittadini di Porto Recanati, un percorso nel quale sempre di più potranno identificare le necessità della nostra Cittadina.

Il taglio del nastro da parte del nostro Candidato Sindaco Alessandro Rovazzani, ha dato il via definitivo alla campagna elettorale che vedrà Porto Recanati a Cuore presentarsi come lista civica, facendo a meno di collaborazioni con forze politiche di qualsiasi fazione.

Prima del brindisi, Alessandro ha invitato tutti i candidati degli altri schieramenti, a prendere un caffè insieme per stemperare le polemiche già accese da alcuni.

Il nostro gruppo desidera ringraziare nuovamente le persone che sono intervenute, facendoci così presente il loro sostegno.

Tutto questo ci da la carica, se ancora ce ne fosse bisogno, per affrontare al meglio gli impegni futuri.

Lunedì 11 Aprile, abbiamo organizzato l’incontro con i residenti del quartiere di Santa Maria in Potenza nel quale ascolteremo le necessità dei cittadini di questa parte del paese.
Potrete trovare ulteriori informazioni andando sull’evento facebook appositamente creato.

Porto Recanati a Cuore.

12967336_1003704653037348_1452799467394166202_o

12963658_1003698543037959_5695158618857185756_n

comune-porto-recanati

Porto Recanati a Cuore incontra il Segretario Comunale Massi

6 Apr , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Una rappresentanza di Porto Recanati a Cuore ha incontrato Lunedì pomeriggio il Segretario Comunale Dott. Massi per avere delucidazioni su quanto la nuova amministrazione entrante dovrà affrontare immediatamente.
Difesa della costa, messa in sicurezza del campo sportivo, Hotel House i punti salienti dell’incontro.
Ma al tavolo si è discusso anche di eventi, mercato e dell’evidente potenziale turistico Portorecanatese da stimolare.
Ringraziamo nuovamente il Dott. Massi per la sua disponibilità e competenza, ed il Dott. Passerotti per il lavoro svolto durante il suo mandato.

Porto Recanati a Cuore.

Conferenza Stampa Elezioni Comunali Porto Recanati 2016

12 Mar , 2016,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Nella mattinata di Domenica 13 Marzo 2016 presso il locale “Deep Blue” di Porto Recanati, il nostro Gruppo Civico terrà la Conferenza Stampa sulle Elezioni Comunali 2016. L’evento sarà riservato alla stampa locale. I principi di Civicità e di vicinanza alle tematiche del Paese che da sempre hanno contraddistinto Porto Recanati a Cuore, saranno argomento centrale della conferenza.

Iniziativa di natale – Canili al Caldo

24 Dic , 2015,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Questa iniziativa è indirizzata a porgere un aiuto ai canili di Porto Potenza e Recanati, donando ad essi cibo e coperte, che raccoglieremo durante l’evento. Nell’occasione verranno offerti vin brulè e cioccolata calda. Vi invitiamo a partecipare, possibilmente donando coperte e cibo in scatola per i nostri amici a 4 zampe meno fortunati.

Porto Recanati a Cuore dalla parte dei commercianti

16 Dic , 2015,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Una vera e propria umiliazione quella subita dai nostri commercianti nella settimana appena trascorsa; recatisi in comune con tanto di raccolta firme si sono visti negare una richiesta a nostro avviso più che legittima.
Tale richiesta prevedeva che almeno per la viglia di natale il solito
mercato del giovedì, venisse spostato in zona borgo marinaro, onde evitare una “chiusura” del corso e per agevolare il traffico di chi si appresta a fare gli ultimi acquisti.
Non è un mistero, la situazione di difficoltà che i commercianti locali affrontano da un po’ di anni a questa parte per via della crisi, basta fare una passeggiata per il corso durante la settimana o un sabato pomeriggio per rendersene conto, se poi si aggiunge anche il mercato degli ambulanti, che blocca la viabilità dell’arteria principale del nostro paese, lo svantaggio è ancora maggiore.Ovviamente entrambe le categorie sono degne di tutela e in periodi come questo pensiamo sia giusto collaborare e tentare di trovare una soluzione che permetta ad ognuno di svolgere serenamente la propria attività.
Ormai è chiaro però, che la scelta di collocare il mercato lungo corso Matteotti, obbligando l’uscita dal paese solo da via Cavour e via Bramante, penalizza non solo i commercianti a postazione fissa, ma l’intero paese che si trova paralizzato essendo compromessa la naturale viabilità giornaliera. Inoltre molte vetrine dei nostri esercizi commerciali si ritrovano
sistematicamente a fungere da retrobottega delle bancarelle degli ambulanti.
Non ci sembra dunque questa la soluzione più adeguata, ma soprattutto più giusta verso coloro i quali l’amministrazione comunale si è sempre rivolta nelle occasioni in cui ci fosse necessità di reperire fondi per l’organizzazione di vari eventi.
Ma a parte questa doverosa precisazione è giusto che le arterie
principali della città, Corso Mateotti e Lungomare Lepanto, restino libere, per una questione di ordine, pulizia e sicurezza.
Pertanto, la collocazione ottimale per il mercato sarebbe quella del ex campo Nazario Sauro con servizio continuo di navetta ma considerato che nei nostri intenti, quell’ area rappresenta la soluzione ideale per la realizzazione di un park multipiano che magari consentirà anche di pensare -in futuro- alla pedonalizzazione del corso (anche solo in parte, da banca Marche a palestra Diaz) con apposito arredo urbano e rivisitazione del verde ecco che le soluzioni alternative da noi individuate sarebbero due: l’ubicazione in via Sorcinelli, anche in questo caso con un servizio navetta che agevoli gli spostamenti, o il tratto di strada che si estende da Borgo Marinaro fino alla stazione.
Tali soluzioni sarebbero efficaci anche per il periodo estivo, poichè si eviterebbe il congestionamento del centro, e perchè no, l’usura del lungomare.
In questa maniera crediamo che non si danneggi nessuno, nè negozianti, nè ambulanti e sopratutto gli acquirenti.Il nostro paese ha bisogno di un mercato che sia comodamente fruibile,
senza limitare la normale gestione dei negozi del centro, che sono una parte della nostra economia e che contribuiscono ad abbellire (rendere caratteristico) il nostro corso con le loro vetrine.

Intervento sulla situazione dei bagni pubblici

11 Dic , 2015,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Tale situazione si protrae da diversi mesi e il gruppo Porto Recanati a Cuore ha già segnalato in Comune lo scempio di Via Buozzi.
Cogliamo l’occasione per riflettere sullo stato di decoro e igiene nel nostro Paese.

Ci si preoccupa sempre che la nostra casa sia pulita, in ordine ed accogliente o che il cane di turno non lasci i suoi bisogni davanti all’uscio di casa; spesso però, ci dimentichiamo di una cosa importante: anche Porto Recanati è “casa”!

Un paese è lo specchio di chi lo abita, per questo dovremmo riflettere profondamente sul nostro modo di comportarci e allo stesso tempo, chi di dovere dovrebbe trovare soluzioni che riescano a punire severamente l’inciviltà e ad aiutare chi, oltre noi singoli, si occupa per lavoro, della pulizia e del decoro della nostra cittadina.

A tal proposito stiamo lavorando a delle possibili soluzioni perchè non è questo che vogliamo per Porto Recanati e non è questo lo spettacolo che vogliamo proporre a turisti o ospiti dei paesi limitrofi; nel frattempo però, non dimentichiamoci mai che ognuno di noi può fare molto e ancora una volta, che Porto Recanati è casa!!!!

A tal proposito alleghiamo le immagini dei bagni prima della nostra segnalazione, e l’ultima immagine che mostra il loro stato attuale.
Ci scusiamo per le immagini di forte impatto, ma riteniamo giusto non nascondere l’evidenza, come invece fatto fino ad oggi.

prima2

prima1

dopo

presepe-porto-recanati

Nessuno tocchi il presepe

5 Dic , 2015,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Anche quest’anno è arrivato, puntuale ed inesorabile, il mese di Dicembre!!!!!
Fino a qualche tempo fa, questo mese rappresentava l’inizio del freddo inverno, le settimane bianche, le vacanze scolastiche, i regali, l’albero, il panettone, il pandoro, il torrone e il capodanno.
Oggi non è più così.
Dicembre sembra essere diventato il mese della tutela del bambino, o meglio, del suo equilibrio psichico e della sua sensibilità.
Detta così sembrerebbe cosa buona e giusta, ma purtroppo non lo è.
Non lo è per il semplice motivo che Dicembre sta incarnando, ogni anno di più, la guerra al Presepe.
Non è polemica e ti spiego perché.
Scommetto che poc’anzi, leggendo le caratteristiche del mese di Dicembre, ti sei accorto che mancava la parola Presepe.
E ci scommetto, anche se non so se sei cristiano praticante, cristiano non praticante, ateo o cos’altro.
E se ho vinto la scommessa, significa che il Presepe, prima di essere un simbolo religioso, è parte della nostra vita, della nostra cultura e della nostra storia.
Semplicemente: ci siamo cresciuti!!!
E senza pericolo per la nostra sensibilità, tanto meno della nostra psiche.
Anzi, era un modo per esercitare la fantasia, la creatività, tanto che non si vedeva l’ora di fare il “Presepe”!!!
L’albero, da bambini, non l’abbiamo mai considerato.
Sarà perché ci tenevano lontano dai delicati addobbi, ma così era.
Oggi invece, si assiste e si subisce l’abolizione del Presepe, nonché il divieto dei classici canti natalizi, con la falsa e scarsa motivazione della turbativa di fanciullo!!!
Falsa e scarsa perché, se turba un Presepe, cosa dire dei contenuti cruenti e volgari dei telegiornali, delle trasmissioni pomeridiane, di certi cartoni animati e di alcuni video musicali?
Per non parlare poi dei tanti videogiochi presenti in tantissime case!!
La verità è che il bambino non c’entra nulla!!
E’ solo l’invadenza e la stupidità dell’adulto, che in barba al rispetto per l’intelligenza altrui, combatte contro il nostro Natale, usufruendo però dei giorni di vacanza ad esso collegati, dei suoi dolci caratteristici, dei regali e chi più ne ha più ne metta!
Non si pensa lontanamente al bambino, che condivide con i suoi coetanei esperienze, scuola ed amicizia, in maniera pura e disinteressata.
Se davvero fossimo attenti alla salute ed al futuro dei nostri bambini, ci sarebbero talmente tante cose da fare, che alla fine mancherebbero tempo e forze per occuparsi anche del Presepe.
Alla fine e grazie al cielo, il Bambin Gesù arriverà lo stesso, per chi lo aspetta e per chi no.
La cosa fantastica è che festeggeranno tutti!!!

lutto-parigi-porto-recanati-a-cuore

Porto Recanati a Cuore sugli attentati terroristici di Parigi

15 Nov , 2015,
Porto Recanati a Cuore
No Comments

Porto Recanati a Cuore esprime profonda solidarietà ai cittadini Francesi a seguito dell’atroce attacco terroristico avvenuto nella scorsa notte a Parigi.

Questa aggressione indegna e “non umana” nei confronti di persone innocenti evidenzia, per l’ennesima volta, lo stato di illusione in cui siamo immersi da troppo tempo.

L’illusione di vivere all’interno di una società libera e democratica, quando invece siamo esposti costantemente al rischio di perdere la nostra vita, colpiti nei luoghi dove ci sentiamo più al sicuro.
Siamo in guerra ed è una guerra alla pacifica convivenza civile su scala mondiale.
I nemici dei nostri ideali di libertà e democrazia è giusto che vengano respinti e allontanati, avendo ormai dimostrato che non possono convivere con la nostra civiltà.

Siamo razzisti? Generalizziamo? NO!
Vorremmo solo tentare di dare una speranza ai nostri giovani e ai nostri figli, lottando contro chi in nome di un finto pretesto religioso dimostra di non rispettare la vita altrui, al punto di pretendere di avere il diritto di toglierla ad un altro essere umano.
Non siamo assolutamente contrari all’integrazione, ma siamo altrettanto convinti che chi intende integrarsi deve rispettare le regole ed i principi vigenti in un dato luogo.

Ci spiace doverlo affermare, ma da anni non ci sentiamo più al sicuro nel nostro Paese, a causa dell’inefficacia delle misure adottate fino ad oggi. È finito il tempo del buonismo e del garantismo: le norme ci sono e vanno rispettate ed applicate.
Basta ingressi illimitati e soprattutto irregolari, a prescindere dalla nazione di appartenenza, i fanatici purtroppo non conoscono nazionalità ne religione.

Porto Recanati a Cuore propone quindi di effettuare un controllo capillare e costante sulla popolazione presente in paese, per garantire la sicurezza dei cittadini onesti affinché si possa tornare a vivere e lavorare nella tranquillità.

 

Porto Recanati a Cuore.

Comunicato stampa Lista civica “Porto Recanati a Cuore”

27 Lug , 2015,
Porto Recanati a Cuore
, ,
No Comments

Comunicato stampa

Lista Civica “Porto Recanati a Cuore”

In quest’ultimo anno di vita politica e amministrativa del paese abbiamo assistito ad eventi, spesso connotati da confronti aspri e certo poco edificanti, che nulla hanno avuto a che fare con il buon governo della Città.
Questo è evidente a tutti, così com’è evidente il fatto che la paralisi amministrativa in cui il paese è caduto, grazie soprattutto alle vicende intestine della precedente maggioranza, non dovrà in alcun modo ripetersi per non arrecare ulteriori danni alla cittadinanza.
Porto Recanati è un paese che vive in larga parte di turismo e la sua prosperità nel tempo passa necessariamente dal perseguire obiettivi fondamentali e di pari importanza, quali:

– LA CURA E LA MANUTENZIONE DEL DECORO URBANO E DEL VERDE PUBBLICO;
– LA MANUTENZIONE ED IL MIGLIORAMENTO DELLA VIABILITÀ;
– L’IMPLEMENTAZIONE DEI SERVIZI;
– LA SALVAGUARDIA DELLA SICUREZZA;
– LO SVILUPPO DELLE ATTIVITA’ TURISTICHE E COMMERCIALI;
– LA TUTELA DELLA COSTA E DELLA SALUBRITA’ DELLE ACQUE.

Tali aspetti, che così elencati possono sembrare pochi e riduttivi, si traducono in una serie di molteplici azioni ed interventi che andranno a richiedere massimo e costante impegno da parte di un’amministrazione locale, la quale dovrà dimostrarsi capace di dialogare con gli altri Comuni limitrofi e con gli Enti sovraordinati per poter ottenere i risultati sperati.
Il raggiungimento di tali obiettivi, difatti, rappresenta il miglior biglietto da visita di una cittadina turistica che voglia definirsi tale.
Emerge, quindi, in maniera prepotente la necessità (non più oltremodo procrastinabile) di risolvere definitivamente problematiche legate al sistema di scarico delle acque a mare, si pensi in primis alla questione fiumarella o alla bonifica delle aree inquinate (zona capannone Nervi), al fine di rendere le nostre acque finalmente sicure.

La manutenzione delle strade (sia centrali che periferiche), la sistemazione delle aree destinate a parcheggi, l’implementazione di servizi pubblici quali il trasporto urbano, i servizi igienici, i servizi di assistenza scolastica, così come (seppur possano sembrare questioni di minore importanza) la realizzazione di nuove aree cani unitamente alla sistemazione di quella esistente (preso atto del costante aumento della presenza di detta specie animale) e l’acquisizione della struttura dei campi da tennis (area bocciodromo), devono rappresentare traguardi da conseguire nel brevissimo periodo.

Per quanto concerne il capitolo “sicurezza”, invece, si ritiene che non si possa prescindere dall’adozione di misure d’intervento, da concertare con la Prefettura, mirate al contrasto alla criminalità presente presso strutture condominiali, quali l’Hotel House o il River Village, che necessitano con assoluta urgenza di essere ricondotte nell’alveo della legalità.
Simili situazioni costituiscono infatti emergenze sociali, con ricadute negative sia sulle persone che ivi abitano nel rispetto delle regole del viver civile sia sull’intera cittadinanza di Porto Recanati, che incidono e determinano il proliferare della microcriminalità in Paese.

Porto Recanati a Cuore inoltre, QUALORA SARA’ POSSIBILE REPERIRE RISORSE FINANZIARIE DA DESTINARE A TALE SCOPI O SVILUPPARE SINERGIE CON SOGGETTI PRIVATI, ritiene di dover dedicare impegno ed attenzione anche alla realizzazione delle grandi opere, le quali andranno a costituire una sicura occasione di crescita per la Città.
Si pensi, ad esempio, alla riqualificazione della Scuola Diaz, del Kursaal, della zona “Pineta Volpini” e del laghetto ivi presente (nel quale potrebbe realizzarsi un approdo/porticciolo dando, così, seguito ad un progetto già esistente), la realizzazione della darsena a nord, il miglioramento del collegamento periferia-centro mediante la realizzazione del sovrappasso pedonale e park multi piano nell’ex Campo Nazario Sauro, così come la realizzazione di un presidio medico unitamente alla nuova sede della Croce Azzurra .

La realizzazione di spazi musico-culturali (che potrebbero trovare collocazione nell’ambito della eventuale ristrutturazione del complesso Diaz) e la realizzazione di un importante “polo sportivo” nella zona industriale, laddove ora sono presenti solo due campi da calcio.
Una maggiore attenzione alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio archeologico.
Da non trascurare, poi, un necessario intervento finalizzato alla cura e sviluppo – nel pieno rispetto delle normative ambientali – del polo industriale sito in S.Maria in Potenza.
Simili progetti, la cui realizzazione richiederà, in qualsiasi caso, un arco temporale di medio-lungo periodo, potranno e dovranno essere coltivati per assicurare alla Città una posizione di preminenza tra le località della riviera adriatica.

La realizzazione di detti progetti sarà possibile, come sopra specificato, solo con la preventiva disponibilità di risorse finanziarie da parte dell’amministrazione o con l’intervento e la partecipazione di soggetti privati, pertanto, non intendiamo fare inutili promesse -per mera e semplice finalità elettorale- che poi non potranno essere mantenute.
Il rapporto con i cittadini dovrà essere chiaro e schietto sin dall’inizio, caratterizzato da ascolto e dialogo costante tra le parti, in modo tale da poter trarre, altresì, importanti suggerimenti dalla stessa cittadinanza per la risoluzione delle varie problematiche locali.

La difesa della costa, infine, che rappresenta una preoccupazione primaria di questa lista (così come, ci si augura, lo sarà di ogni altra lista e/o coalizione) poiché, quantunque la materia sia di competenza esclusiva della Regione, essa costituisce l’imprescindibile priorità per la effettiva sopravvivenza dei servizi turistici di Porto Recanati.
Da qui il massimo impegno di Porto Recanati a Cuore nel perseguire tale obiettivo, che si attesta tra le urgenze della nostra cittadina affinché, in un’ottica di costante e proficua collaborazione con gli Organi Regionali preposti, non si disperdano le risorse a ciò già destinate per il nostro paese.

Questi rappresentano i veri traguardi da raggiungere al fine di riconsegnare a Porto Recanati quella posizione di primissimo piano tra le realtà turistiche della nostra Regione.
Il gruppo PORTO RECANATI A CUORE comunica, dunque, la propria intenzione di partecipare alla prossima competizione elettorale costituendo una lista civica (forse l’unica vera lista civica), che porterà il nome ed il simbolo del gruppo, aperta a coloro che ne condividano gli ideali e gli obiettivi per la Città dovendo tuttavia escludere (per ovvi motivi che, comunque, nulla hanno a che vedere con la sfera personale dei singoli individui) i soggetti ed i gruppi e/o movimenti che hanno composto la precedente maggioranza con la quale, nell’ultima tornata elettorale, non sono stati trovati elementi di condivisione.
A breve verrà inoltre completato il nuovo sito internet www.portorecanatiacuore.it, dove chiunque potrà consultare le news e gli eventi riguardanti la nostra città, conoscere i componenti e le finalità del gruppo, postare suggerimenti e idee o inviare, tramite e-mail, osservazioni o segnalazioni d’interesse civico.

PORTO RECANATI A CUORE